RACCOLTA FUNGHI PER L’ANNO 2017

RACCOLTA FUNGHI PER L’ANNO 2017
APPROVATA LA NUOVA LEGGE REGIONALE CHE DISCIPLINA IN VIA TRANSITORIA LA RACCOLTA FUNGHI PER L’ANNO 2017, E LE MODALITÀ PER IL VERSAMENTO DEL CORRISPETTIVO ANNUALE

Sul Bollettino Ufficiale della Regione (B.U.R.) n.13 del 29 marzo .2017, è stata pubblicata la legge regionale n.2/2017 "Modifiche alla legge regionale 10 maggio 2000, n. 12 (Disciplina della raccolta e della commercializzazione dei funghi epigei nel territorio regionale. Integrazioni all'articolo 23 della legge regionale n.34/1981, in materia di vigilanza), che disciplina in via transitoria la raccolta dei funghi per l’anno 2017.
La riforma degli enti locali, che ha comportato la soppressione delle Province, delle Comunità montane e l’istituzione delle Unioni Territoriali Intercomunali (UTI), ha reso necessaria l’approvazione di una disciplina transitoria, nelle more della predisposizione di un nuovo testo legislativo organico in materia di funghi, già in fase avanzata di predisposizione da parte dell’Assessorato competente in materia di caccia e risorse ittiche.

La legge regionale n.2/2017 stabilisce le modalità di versamento per l’anno 2017, di un corrispettivo annuale da parte di coloro, residenti e non residenti in Regione, che sono già in possesso dell’autorizzazione alla raccolta, dando anche la possibilità di fare salvi i versamenti eventualmente già effettuati.
Si precisa che la nuova legge regionale entrerà in vigore il quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione sul B.U.R., quindi il 13.4.2017.

Per informazioni rivolgersi:

  • Regione  FVG ai seguenti recapiti 0481/385271 – 272 – 273;
  • U.T.I. delle Valli e delle Dolomiti Friulane al seguente recapito 0427 86369 tasto 6 e poi tasto 2.

Si riportano di seguito i contenuti della legge regionale n.2/2017, sotto forma di istruzioni operative.

 

ISTRUZIONI PER CHI HA GIÀ L’AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA E NON HA FATTO

ALCUN VERSAMENTO PER IL 2017

Chi vuole raccogliere funghi nel 2017 può scegliere se:

  • Esercitare la raccolta in tutto il territorio regionale

In tal caso, il versamento va fatto attraverso un bollettino postale da compilare secondo le seguenti modalità:


conto corrente postale n.

 

euro

 

persona che vuole esercitare la raccolta

 

intestato a

 

causale

85770709

50

residente in Regione

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio di Tesoreria

cap. 747/E – codice fiscale della persona che vuole esercitare la raccolta

100

NON residente in Regione

 

  • Esercitare la raccolta solo entro la perimetrazione dell’UTI delle Valli e delle Dolomiti Friulane

In tal caso l’interessato deve essere residente in un Comune dell’UTI e versare la somma di 25 euro secondo le seguenti modalità:


conto corrente postale n.

 

euro

 

persona che vuole  esercitare la raccolta

 

intestato a

 

causale

001035918356

25,00

residente in un comune ricadente nell’U.T.I. delle Valli e delle Dolomiti Friulane

Unione Territoriale Intercomunale delle Valli e delle Dolomiti Friulane  Maniago

Rinnovo autorizzazione raccolta funghi epigei anno 2017

 

La raccolta può avvenire in tutti i Comuni che rientrano nel perimetro dell’UTI, compreso quello dei Comuni che non vi abbiano ancora aderito.

L’interessato, durante la raccolta, deve portare con sé l’autorizzazione alla raccolta e la ricevuta del versamento.

Per il resto, la raccolta avverrà secondo le modalità, i limiti e i divieti stabiliti dalla legge regionale 12/2000 e cioè secondo le regole già seguite negli anni precedenti.

 

ISTRUZIONI PER CHI HA GIÀ L’AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA E HA GIÀ VERSATO IL CORRISPETTIVO ANNUALE PER IL 2017 SULLA BASE DELLE “VECCHIE ZONE DI RACCOLTA” ENTRO LA DATA DI ENTRATA IN VIGORE DELLA LEGGE REGIONALE N.2/2017


Si possono verificare due diverse situazioni:

  • il versamento è stato effettuato prima dell’entrata in vigore della legge regionale da parte di un residente o un non residente per almeno 2 zone di raccolta.

L’interessato può: raccogliere in tutto il territorio regionale e deve solo portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione e le ricevute dei versamenti;

  • il versamento è già stato effettuato prima dell’entrata in vigore della legge regionale da parte di un residente o un non residente per 1 sola zona di raccolta.

L’interessato può scegliere:

 

  • se vuole raccogliere in tutto il territorio regionale, deve versare la necessaria differenza e portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione alla raccolta e le ricevute dei versamenti (quella relativa alla zona di raccolta e quella alla Regione).

Il versamento alla Regione deve avvenire secondo le seguenti modalità:


conto corrente postale n.

 

euro

 

persona che vuole esercitare la raccolta

 

intestato a

 

causale

85770709

25

residente in Regione

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Servizio di Tesoreria

cap. 747/E – codice fiscale della persona che vuole esercitare la raccolta

40

NON residente in Regione

 

se vuole raccogliere solo nella zona per cui ha già effettuato il versamento, l’interessato: può raccogliere nella relativa zona e deve solo portare con sé, durante la raccolta, l’autorizzazione e la ricevuta del versamento.